A chi è rivolta la Medicina Anti-Aging?

A tutti.
La medicina anti-aging ha un approccio diverso rispetto alle branche più tradizionali della medicina: non aspetta il manifestarsi delle malattie per curarle ma ha l’obiettivo di prevenirle. La prevenzione può essere fatta a qualsiasi età, a partire dalla nascita.
I principi sui quali si può consigliare la medicina anti-aging sono 3:

1. Prima inizi meglio è.

2. Non è mai troppo tardi per iniziare.

3. Non smettere mai.

Ricordando che la terapia nel percorso anti-aging provoca anche un effetto potenziativo della salute presente (vedi introduzione), possiamo riassumere in 3 punti quelli che potrebbero essere gli obiettivi del paziente:

– Potenziare il proprio stato di salute allo scopo di aumentare le prestazioni in tutti gli ambiti della vita (mentale, fisica, lavorativa).

– Prevenire l’insorgenza di malattie degenerative come forme di tumore, sovrappeso ed obesità, disfunzioni cognitive e motorie riducendo l’infiammazione sistemica.

– Ridurre lo stress e gestire l’ansia.

 


Non è mai troppo tardi per iniziare: Ernestine Shepherd, 81 anni,
ha iniziato ad allenarsi a 71 anni ed ora è nel Guinness dei
primati in qualità di bodybuilder più vecchia al mondo.

 

Come funziona la Medicina Potenziativa e Anti-Aging?

Analizzando decine di parametri fisiologici, motori e psichici della persona, la medicina potenziativa e anti-aging va a cercare eventuali squilibri che spesso non si manifestano con i sintomi di una malattia ma che a lungo andare potrebbero generarla. Ripristinare il sano equilibrio dei parametri analizzati è l’obiettivo per mantenere il miglior stato di salute. Per far questo la medicina anti-aging si focalizza su terapie che prevedono un’azione sui 4 fondamenti della salute:

– Nutrizione

– Integrazione alimentare

– Allenamento Fisico

– Tecniche di Rilassamento anti-stress

Seguire un percorso di medicina anti-aging significa modificare il proprio stile di vita, eseguendo checkup periodici per verificare la presenza di eventuali parametri fuori norma e, nel caso ce ne fosse bisogno, ripristinare il sano equilibrio psicofisico seguendo le indicazioni dei professionisti anti-aging. In pratica il percorso prevede 3 fasi cicliche:

1)  Check-up integrato

– Visita medica antiaging con test strumentali e indagini di laboratorio

– Valutazione motoria con test metabolici e funzionali

– Compilazione di questionari psicofisiologici

2) Programma terapeutico personalizzato

I risultati vengono interpretati dall’equipe formata dal medico antiaging, il preparatore atletico e il coach antiaging per elaborare un programma terapeutico personalizzato che include:

– Terapia con integratori, fitoterapici o eventuali farmaci

– Piano alimentare

– Programma motorio

– Tecniche di gestione dello stress

3) Visite di controllo

Monitoraggio dello stato psicofisico con opportune integrazioni o modifiche al programma.

 

Vuoi approfondire l’argomento? Contattaci